Neuropsicologia clinica e sperimentale

Responsabile : Rinaldo L. Perri, PhD

Il servizio di neuropsicologia clinica e sperimentale si propone di indagare i correlati neurofisiologici di alcuni processi cognitivi, e di validare l’efficacia di interventi di modificazione comportamentale come ad esempio l’ipnosi, la neurostimolazione e la terapia eye movement desensitization and reprocessing (EMDR). I risultati della ricerca scientifica vengono inoltre implementati negli interventi psicoterapeutici rivolti alla gestione dei disordini psicologici più comuni come, ad esempio, i disturbi d’ansia e dell’umore, le dipendenze, i traumi relazionali. La proposta clinica si ispira ai principi della pratica evidence-based nelle professioni sanitarie e prevede l’impiego della terapia cognitivo-comportamentale, delle procedure ipnotiche e dell’EMDR.
Le attività sperimentali sono rivolte prevalentemente a:
– Indagare i correlati neurocognitivi degli stati di coscienza e delle suggestioni ipnotiche
– Impiegare la neurostimolazione non-invasiva per il trattamento delle dipendenze e per il potenziamento della responsività ipnotica
– Descrivere i substrati neurofisiologici dei processi decisionali e dell’attenzione selettiva
L’attività clinica prevede:
– Valutazione e presa in carico del cliente o paziente con difficoltà psicologiche o con necessità di potenziamento delle risorse personali
– Concettualizzazione del caso e proposta di un piano di intervento condiviso

NOTA BIOGRAFICA
Rinaldo L. Perri, psicologo, psicoterapeuta e ricercatore. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca (PhD) in Neuroscienze del comportamento presso l’Università la Sapienza e trascorso un periodo di studio e lavoro negli USA presso il New York State Department of Health (Albany, NY). Ha ricoperto la posizione di assegnista di ricerca in altri Atenei prima di diventare ricercatore e docente di Neuropsicologia presso l’Università Niccolò Cusano. Esercita attività clinica di psicoterapia, mentre la sua attività di ricerca prevede l’impiego dell’EEG, delle analisi comportamentali e della neurostimolazione per l’indagine dei processi percettivi, attentivi e delle modificazioni di coscienza. E’ autore di oltre 50 pubblicazioni scientifiche e ha ricevuto diversi riconoscimenti e finanziamenti internazionali per la sua attività di ricerca nel campo dell’ipnosi e delle suggestioni ipnotiche. Per un elenco completo delle pubblicazioni si veda la pagina internet https://scholar.google.com/citations?user=-8e_V64AAAAJ&hl=it

SMETTERE DI FUMARE

Il metodo di intervento si caratterizza per l’integrazione fra le tecniche ipnotiche e la terapia cognitivo-comportamentale, indicate dalla letteratura scientifica come i trattamenti di massima efficacia per…

DISTURBI DEL SONNO

Sono un gruppo di condizioni con esordio nel periodo dello sviluppo. Si manifestano tipicamente nelle prime fasi dello sviluppo e sono caratterizzati da deficit e/o atipie di una o più competenze dello…